“Energia e rifiuti, stop a tre nuovi progetti”, le nostre precisazioni al Giornale di Sicilia

“Energia e rifiuti, stop a tre nuovi progetti”, le nostre precisazioni al Giornale di Sicilia

In riferimento all’articolo “Energia e rifiuti, stop a tre nuovi progetti”, pubblicato sul Giornale Di Sicilia in data odierna a pagina 11 a firma “*AGIO*”, si precisa quanto segue al fine di fornire ai lettori una versione dei fatti quanto più possibile completa.

Va chiarito innanzitutto che il nostro progetto risale al 2017, e che pertanto abbiamo dovuto attendere fino al 31 gennaio 2020 prima che la Regione ci mettesse a conoscenza delle “osservazioni” che la Commissione VIA-VAS aveva formulato e alle quali abbiamo peraltro già risposto il 12 marzo scorso (43 giorni dopo la presentazione delle osservazioni), nonostante si diano queste osservazioni come prodotte nei giorni scorsi.

Va precisato inoltre che l’impianto in questione non ha nulla a che fare con la discarica attualmente gestita dalla nostra società, difformemente da quanto riportato nell’articolo, in quanto si tratta, come confermano gli atti pubblicati sul sito della Regione e in realtà facilmente consultabili (e che comunque alleghiamo), di un impianto di recupero e valorizzazione della raccolta differenziata dell’organico di cui la Regione siciliana è carente e la cui assenza costringe oggi i Comuni della provincia di Agrigento a inviare i propri rifiuti a centinaia di chilometri con costi ambientali ed economici elevatissimi.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.